RAPPORTO DOGANA 10

Rapporto scritto da: Custode dei portali

Sono seduto nel mio gabbiotto a giochicchiare con il mio hologram creator 3.0. Teoricamente dovrei usarlo per lavorarci, ma oggi la dogana spaziale sembra morta. Dai saltelli vedo arrivare poca gente, e se ne stanno occupando i miei colleghi. Non ho voglia di fare un emerito cazzo.

Improvvisamente sento il classico suono che mi avverte dell’arrivo di una persona. il mio hologram creator proietta una luce rossa a intermittenza. Decido quindi di attivare il monitor.

Appena lo apro appare un volto di un uomo dai lineamenti orientali.

-Fornire dati identificativi, prego – riferisco con voce meccanica

-Mi chiamo Mizunari Sekkyokuteki- mi risponde in modo pacato con il volto rilassato. Sotto al suo volto, sul mio hologram creator, il nome coincide. Decido quindi di farlo passare.

Apro il portale, dando modo all’uomo di risbucare all’interno della dogana spaziale. Davanti a me un giovane uomo dall’aspetto fisico nella norma.

1.71 per 75 kg. La foto nel monitor coincide con l’aspetto fisico del ragazzo. Sono certo di trovarmi di fronte alla stessa persona.

-Motivo della visita su Omicron?

-Sono qui per chiedere asilo politico, provengo dal Giappone –

Faccio una smorfia di dispiacere mista a disappunto. Se c’è una zona che la terza guerra interplanetaria ha distrutto più di qualsiasi altra è proprio il Giappone.

Nonostante il tentativo di rinascere dalle proprie ceneri e la cultura nipponica del sacrificio, farcela per loro è quasi impossibile. Talvolta ancora si cannibalizzano…

Per questo provo un compassione per questo giovane uomo. Nonostante ciò, tuttavia, mi da idea di sprizzare simpatia da tutti i pori, investendomi di un’immotivata allegria contagiosa in ogni sua parola.

-Allora Mizunari, dimmi, cosa hai intenzione di fare sul pianeta Omicron? quale servigio pensi di poter donare al nostro popolo? – chiedo sorridendo

-Lo so che può sembrare buffo, ma sono un ingegnere edile – trattiene una grottesca risata

-Beh, farlo subito dopo una guerra nucleare interplanetaria mi è sembrata una scelta vincente – rispondo sarcasticamente

-Eh, quando non c’è più niente puoi solo ricostruire –

-Si ma con cosa? Prima dovevate ricostruire la società e ristabilire un sistema scolastico valido – faccio notare allibito

-L’ho capito tardi, però l’ho capito, no? Adesso eccomi qui – apre le braccia ed espone il petto in fuori. – Sono pronto a dare il mio contributo per il pianeta – sorride.

Sorrido di rimando.

-Hai altre cose da dirmi? Non so, capacità particolari ed attitudini lavorative? –

-Guarda – fa una piccola pausa grattandosi il mento e riflettendo sulla risposta da darmi – Posso dirti che ho sempre avuto grandi doti di leadership. Posso tranquillamente fare da paciere tra crew di predoni cannibali e farli lavorare per la stessa infrastruttura, se volessi – mi risponde ironico ma neanche troppo.

-Un leader carismatico ed esperto ingegnere, quindi. Abbiamo bisogno di menti brillanti sul pianeta –

-Detto così mi stai dipingendo quasi come un super eroe – mi scoppia a ridere in faccia

-Adesso ti farò fare una risata. Su Omicron un gruppo di pazzi che vanno vestiti da eroi esistono sul serio, ma si fanno chiamare i Vigilanti – L’uomo sgrana gli occhi e scuote la testa

– Basta che non radono al suolo le città, non vorrei mettermi a lavorare per nulla – mi dice sarcastico

-No no, peggio della Terra è impossibile. Se non fai incazzare nessuno tutto andrà bene –

-Lo sai quale è il trucco per vivere bene? – fa una pausa aspettando che io risponda no. Cosa che puntualmente faccio

-Pensare positivo, andare avanti a testa bassa e credere sempre e costantemente in se stessi –

-Saggezza orientale…- ridacchio per poi riprendere la parola – Allora Mizunari, mi sembri una persona per bene e abbastanza ferrata. Ho intenzione perciò di mandarti nella zona residenziale della città di Dapiona. Lo Skyline center è sempre alla ricerca di menti brillanti a cui affidare i suoi progetti. E’ una zona ricca dove, se lavorerai bene, potrai toglierti belle soddisfazioni. Hai un periodo di prova in cui lavorerai con loro. E’ la più importante azienda edile della città. Ovviamente partirai dall’ultimo gradino, sta a te salire –

-Mi sembra ovvio, ma non ci sarebbe nemmeno gusto altrimenti, o no? – ridacchia

-Bene. Vai alla cabina 202232 , è la cabina del teletrasporto che porta al centro della zona residenziale di Dapiona. Ti verranno caricati 100 Aggar sull’ologrammofono che ti daranno in dotazione al tuo arrivo nell’azienda. Basteranno per nutrirti e pagarti la prima settimana di soggiorno. Potrai informarci dei tuoi progressi sul lavoro contattando la dogana (omicrongalaxy@gmail.com). Buona fortuna e benvenuto su Omicron

-Grazie! Farò sicuramente il mio dovere – mi saluta con la mano mentre entra nella cabina del teletrasporto, sparendo dalla mia vista

Cittadini accettati: Mizunari Sekkyokuteki

I contenuti presenti sul blog “cronache di Omicron” dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.Copyright © 2020 – 2021 Omicron Galaxy by Andrea Pastore. All rights reserved

One thought on “RAPPORTO DOGANA 10

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...