RAPPORTO DOGANA 05

Rapporto scritto da: Custode dei portali

Mi sono svegliato stanco oggi. Voglia di lavorare poca. Gente alla dogana se ne presenta parecchia, ma la maggior parte è anonima, di quelle che ti scordi dopo due minuti.

Dai portali spazio temporali vedo sbucare parecchie persone, ma la maggior parte viene respinta e rimandata al pianeta d’origine. Stiamo diventando più selettivi sui cittadini a cui dare asilo sul pianeta. L’immigrazione sta facendosi eccessiva.

Dal monitor del mio gabbiotto della dogana spaziale appare una richiesta di ingresso. Premo il bottone e dall’ologramma di fronte a me appaiono due volti maschili. Un ragazzo calvo e sovrappeso e un giovane adolescente, entrambi di razza umana.

-Fornire dati, prego – esordisco

-Sono Mario Catalano – mi risponde con tono di voce squillante il più corpulento dei due

-E tu? – chiedo all’altro

-Dennis Angiolini – mi dice con voce più remissiva. Sembrano due persone a posto, per cui decido di farli passare per il secondo controllo. Guardo l’ologramma davanti a me, leggendo i dati anagrafici del più giovane dei due.

-Mmm… Dennis…Alla compilazione dei dati hai scritto di chiamarti Lama, che cosa significa questa cosa? – è già la terza volta questa settimana che la gente sbaglia a compilare il proprio nome.

-No adesso ti spiego!! – interrompe l’altro ragazzo, Catalano – Lama è il nome che lui usa per quando noi facciamo rap!!- Inarco il sopracciglio sinistro.

-Siete artisti quindi? – chiedo cercando di capire meglio di cosa si parla

-Si!! facciamo il freestyle! le sfide rap ci hanno salvato la vita! – mi risponde Catalano.

-Un attimo prego…- lo interrompo. Tramite il mio cyber ologrammofono 3.0 effettuo una breve ricerca usando come termine di ricerca freestyle rap. Trovo pochissimi risultati, ma alcuni utili. Si tratta di un’antica forma di intrattenimento che veniva praticata sul pianeta Terra prima della scoperta di Omicron, e consisteva in uno scambio di battute in rima sopra a delle basi ritmiche. Era uno dei sottogeneri del rap, prima che l’apocalisse spazzasse via tutto il pianeta Terra. Evidentemente questi due strani ragazzi hanno continuato questa tradizione, o forse provengono da una linea temporale dove questo genere non si è mai estinto.

-Allora dimmi…- chiedo al più giovane -Vuoi che continui a chiamarti Dennis o preferisci farti chiamare Lama? –

-Chiamalo Lama! Chiamalo Lama! – grida in modo esuberante l’altro

-La prego, può abbassare la voce? Mi spaventa le altre persone così – dico infastidito

-Si mi scusi tanto! Non voglio mancare di rispetto, ci mancherebbe! – si scusa Catalano. E’ evidente che mi trovo davanti a due personalità opposte, una esuberante ed una più chiusa e remissiva, ma unite entrambe da questa forma primitiva ma interessante di intrattenimento, chiamata freestyle. Cerco di riprendere la concentrazione, e torno a controllare la scheda del più giovane.

-Diciotto anni, 1,75…60 chili. Un po’ sottopeso direi. Ti nutri o il tuo amico lo fa per entrambi? – sorrido prendendomi gioco dei due

-Oh che vuoi, io so ‘na buona forchetta uaglio’ – mi risponde Catalano ironico.

-Ok Dennis, puoi andare. Cabina 20102. Ti teletrasporterà nel 12esimo distretto della città di Dapiona. La ci sono molte zone dedicate agli artisti e locali dove cantare. Sei in prova. Dimostrami che stai lavorando su Omicron inviando un testo o una canzone entro un mese da ora qui alla dogana (omicrongalaxy@gmail.com)

Il giovane si incammina verso il portale.

-Bene Catalano, ora tocca a te…1.80 per 115 chili. Direi che hai ragione, sei effettivamente una buona forchetta…Dimmi il motivo della tua visita

-Vengo dalla Terra. Io li ci facevo il rap, e la gente mi voleva bene. Pure se li ci stava la guerra nucleare e tutti morivano io regalavo sorrisi alla gente con il rap e con il freestyle, che a noi ci ha salvato la vita –

-Io credo che in un’apocalisse nucleare a salvarti la vita sia più una tuta antiatomica o un fucile, non credi? – rispondo sarcastico

-Ma se non c’era la musica come facevamo a volerci bene. Ci unisce, e solo quando ci si unisce ci si vuole bene! –

-Quindi posso dire che tu fossi un divulgatore prima di venire qui? – chiedo cercando di inquadrare il ruolo da poter dare a questo ragazzo all’interno del pianeta

-Io si! Ma io l’ho sempre detto che lo facevo per regalare sorrisi alla gente! In un momento come la guerra, qualcuno che portava l’allegria serviva. Volersi bene non costa nulla! – rilancia il ragazzo.

-Ma se eri così amato, come mai sei andato via dal tuo pianeta? – Lo sguardo di Catalano si fa triste. Abbassa gli occhi in basso a sinistra.

-Sono dovuto scappare perché mi cercavano per un casino creato dal fratello di mia moglie – Lo blocco subito

-Sei sposato quindi? – chiedo indagando su questo suo aspetto della sua vita

-Si, sono sposato e ho tre figli – sul suo volto si dipinge un sorriso leggero.

-Un uomo di famiglia, insomma! – sono intenerito dalla sua espressione

-Si, anche se poi mi piace fare il cascamorto con le altre donne – fa una pausa mentre parla, alzando le mani al cielo -Ma mai vado oltre eh! La serietà prima di tutto!

Quest’uomo mi sembra una persona per bene, simpatica. Probabilmente un tizio solare così può solo far bene all’interno di un pianeta falcidiato dalla guerra come il nostro. Omicron deve ripartire da gente con il suo spirito d’animo

-Va bene Catalano, cabina 20102, la stessa del ragazzo con cui sei venuto. Per il primo periodo dovrai farlo adattare. E’ una zona del pianeta ricca di locali e relativamente tranquilla. Li potrai organizzare le tue serate –

-Si che poi ho un sogno! – mi interrompe bruscamente

-Quale sogno? – chiedo al simpatico omone mentre solo ora mi rendo conto del suo corpo completamente tatuato

-Creare un luna park ed andarci a vivere –

Inarco nuovamente il sopracciglio. Quando penso di averle sentite tutte rimango sempre meravigliato

-Buona fortuna allora…- rispondo esterrefatto mentre l’uomo esegue l’ordine ed entra nella cabina del teletrasporto

Cittadini ammessi: Lama, Catalano

I contenuti presenti sul blog “cronache di Omicron” dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.Copyright © 2020 – 2021 Omicron Galaxy by Andrea Pastore. All rights reserved

3 pensieri riguardo “RAPPORTO DOGANA 05

    1. grazie! Comportati bene su Omicron e potrai toglierti parecchie soddisfazioni. Se conosci persone che dal tuo pianeta d’origine possono venire a rendere l’universo 00 grande e produttivo, condividi con loro l’esistenza dei portali. Se al momento dell’arrivo diranno di essere venuti grazie a te, lo terremo in considerazione per il futuro!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...